Arredare con i souvenir

Come scegliere il souvenir giusto per la tua casa

Vi è mai capitato di domandarvi se tutti gli oggetti, i suppellettili della tradizione locale, dei posti che visitate durante le vacanze possano trovare una giusta collocazione nella vostra casa? Insomma è possibile arredare con gusto usando i souvenir?

Il souvenir è un ricordo che vive nella nostra casa

Passeggiare tra i vicoli delle cittadine di mare o di montagna e perdersi nei colori, nei materiali, nelle geometrie di oggetti che normalmente non troviamo nelle nostre città ma che non osiamo acquistare perché poi “dove lo metto”?
Portare a casa un pezzo di tradizione di un luogo visitato è portarsi un ricordo, una sensazione, un profumo che non vorremmo mai dimenticare per questo la mia risposta è SI: trovare un luogo idoneo in cui posizionare quel pezzo di ceramica fatto a mano a migliaia di km di distanza con colori brillanti nella nostra casa dai colori tenui si può e a mio parete si deve, perché non c’è miglior arredo che crei armonia e benessere di quello che ci ricorda di uno splendido viaggio.


Io quest’anno mi sono imbattuta nelle splendide ceramiche del Gargano. Oggetti che per chi come me ama perdutamente il mare, trasmettono pace solo a guardarli.
Per le vie del centro storico di Peschici numerose sono le botteghe che lavorano a mano l’argilla, che la dipingono con maestria e creatività che raccontano a chi passa di lì un pezzo della loro tradizione di famiglia.
Entrando in uno di questi negozietti la prima cosa che attrae me e Lusiana, la piccola di casa, sono delle mongolfiere appese al soffitto con un filo da pesca trasparente che sembrano fluttuare all’interno del negozio. Ce ne sono di 3 dimensioni diverse, di mille geometrie e colori diversi, proprio perché nessun oggetto è uguale all’altro.

Mongolfiera souvenir

Una soluzione per arredare l’ingresso di casa


La mia mente scappa in un attimo lontano all’ingresso della nostra casa, acquistata ormai un anno e mezzo fa, ma che prende vita, carattere e dettagli ad ogni occasione che abbiamo la fortuna di vivere.
Me le immagino appese all’ingresso, sospese sotto le enormi travi in legno a volteggiare ogni volta che apriremo la porta, a trasmettere a chiunque verrà a farci visita di sognare un attimo con noi di poter volare via e a godersi il vento tra i capelli.
Quella zona della casa nello specifico è quella dove ancora ci sono molti lavori da fare, abbiamo dato priorità al piano di sopra dove viviamo, qui sotto l’ingresso è inglobato in una grande taverna.
Appendere proprio li queste mongolfiere mi ricorderà di non smettere mai di sognare, di porsi sempre degli obbiettivi e volare anche contro vento pur di raggiungerli.
Alle mongolfiere vorrei abbinare un piccola consolle ed un quadretto acquistato nello stesso negozio che lascia spazio all’ emozioni che il mare ogni volta sa regalarmi.
La luce soffusa della lampada da tavolo rigorosamente a pile per non lasciare intravedere alcun filo, regalerà quel tocco di magia rientrando a casa la sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Please reload

Attendere...