Arredare casa a Milano

Arredare casa a Milano è una delle sfide più avvincenti in può essere coinvolto un Home Designer.

In questo articolo non parleremo di come si arreda una classica casa Borghese della Milano bene ma piuttosto di come, in un’epoca post pandemica sia necessario reinventare le nostre case di città e quale ruolo può avere un Home Designer in tutto questo.

Parleremo quindi di come si possa arredare o fare un corretto restyling ad una casa Milanese spesso troppo piccola e poco compatibile con le nuove esigenze lavorative ed hobbistiche dei vari abitanti.

Vivere in una città come Milano che negli ultimi anni ha visto triplicare il valore delle proprie abitazioni, grazie anche all’enorme riqualificazione della città, ha portato molte persone a decidere di vivere in case molto più piccole.

Queste scelte si sono scontrate con gli anni pandemici in cui lo spazio in casa non era mai abbastanza.

Come interviene un Home Designer?

Come spiego sempre nei miei articoli, il progetto deve essere la base di tutto il processo di restyling. Un Home designer lavora prima di tutto sulla planimetria e sull’analisi per capire come sfruttare al meglio ogni spazio.

Questo dopo un’attento confronto con il cliente per individuare lo stile più vicino al suo modo di essere ed aver messo a fuoco le esigenze dei componenti della casa.

In tutte le abitazioni ma soprattutto in una piccola, ogni cosa deve essere pensata per recuperare più spazio possibile e per essere utilizzata in maniera complementare per varie attività.

Si sottovaluta spesso la presenza di un Home design quando parliamo di piccoli spazi proprio perché pensiamo di potercela cavare da soli, attenzione però a non lasciare al caso nessun dettaglio per riuscire ad ottimizzare ogni singolo spazio.

I tre elementi più importanti da prendere in considerazione

E’ molto importante valutare l’utilizzo di alcuni elementi fondamentali:

porte scorrevoli

eliminano davvero tantissimo spazio di ingombro rispetto ad una normale porta a battente. In fase di costruzione delle pareti in cartongesso è possibile inserire dei rinforzi in corrispondenza dello scrigno della porta scorrevole per poter fissare poi qualsiasi arredo. Lo scrigno per intenderci è quella parte di struttura inserita all’interno della parete, in cui scorre la porta.

divisori contenitori e pareti attrezzate

non costruite per forza solo pareti in muratura o cartongesso che portano via centimetri preziosi ma utilizzate dei mobili contenitori magari a tutta altezza per delimitare gli ambienti ma soprattutto per recuperare tantissimo spazio per riporre oggetti.

pareti vetrate

se gli ambienti sono molto stretti e privi di finestre, utilizzare delle pareti vetrate permette di recuperare luce naturale da un ambiente all’altro.

Pareti vetrate per illuminare ambienti senza finestre

Come sfruttare gli ambienti in una piccola casa

In una casa piccola è fondamentale non mischiare stili differenti che andrebbero a creare parecchia confusione.

Il che non significa che dobbiamo avere case per forza con colori chiari come spesso si sente dire, ma semplicemente individuare la linea da tenere ed essere coerenti.

Ricordate sempre che se scegliamo uno stile più neutro il legno aiuta a scaldare molto l’ambiente senza dover utilizzare colori forti.

Se invece preferiamo avere una casa colorata, prediligiamo colori caldi nella zona giorno e più freddi nella zona notte, inserendoli in parte negli arredi ma soprattutto nei complementi e nei tessili, così da sostituirli ogni qualvolta lo desideriamo.

Gli ambienti nel dettaglio

– la cucina

scegliamo una forma lineare, in quanto lo spazio viene sfruttato al meglio. Valutiamo di inserire delle pareti attrezzate che ci permettono di utilizzare anche la parte verticale tra le basi ed i pensili. Inoltre prediligiamo l’inserimento di piani estraibili da utilizzare all’occorrenza o veri e propri tavoli sempre estraibili che fuoriescono dal piano cucina stessa.

Possiamo osare, dando un tocco originale alla nostra cucina, attraverso l’utilizzo di colori per le ante o materiali più particolari per il top.

la camera da letto

oltre ai super utilizzati letti a contenitore, possiamo optare per soluzioni più creative come delle strutture rialzate con grandi cassetti contenitori sul quale disporre le doghe ed il materasso, sfruttare infatti l’altezza ci consente di trovare spazio anche per le cose più ingombranti come le coperte invernali o le scatole per il cambio armadio.

Utilizzare poi dei mobili che si trasformano in armadi, in comodini e poi anche in scrivanie dà un aspetto più dinamico all’ambiente oltre ad essere degli ottimi divisori in sostituzione alle pareti.

Letto rialzato con struttura contenitiva

il living

in una casa piccola è consigliabile mantenere un openspace in cui il living è integrato con la cucina

per rendere più omogea tutta la zona giorno.

il gioco di elementi realizzati su misura ci permetteranno di avere dei componenti che si trasformano prima in pensili e poi in libreria o in zona home office senza dover ricavare degli spazi dedicati.

Scegliete un divano senza penisole, piuttosto compatto da rendere più comodo attraverso l’utilizzo di numerosi cuscini che arredano e che possono essere particolarmente colorati se lo stile della casa lo permette.

Inserite comodi pouf che potranno essere utilizzati come sedute aggiuntive per gli ospiti o semplicemente utili per il vostro completo relax.

Qual’è il valore aggiunto di un Home designer a Milano?

Arredare una piccola casa di Milano, nella città del design, affiancati da un buon Home designer sarà un’esperienza unica.

In città infatti sono numerosissimi gli showroom ed i laboratori di aziende che ogni giorno investono e producono arredi innovativi ed adattabili a diverse situazioni.

La figura dell’Home designer, oltre che aiutarvi a creare il progetto studiato per ottimizzare ogni dettaglio, vi può aiutare anche nella scelta degli arredi, dei materiali e dei complementi.

Accompagnandovi fisicamente presso gli showroom che avrà selezionato in precedenza ed in linea con i vostri gusti estetici, pratici ed economici.

L’affiancamento costante di una figura come l’Home designer in una città come Milano vi consentirà di non perdervi nei meandri di una città che sa offrire tantissimo ma che bisogna saper filtrare per non incappare in scelte troppo avventate o spinte dall’entusiasmo.

Vi aspetto nel caso vi sia venuta voglia di fare un piccolo o grande restyling nella vostra piccola casa.

Simona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Please reload

Attendere...